testata ADUC
SISTEMI OPERATIVI PRE-INSTALLATI NEL PC: COME EVITARLI E CHIEDERE IL RIMBORSO
Scarica e stampa il PDF
Comunicato 
30 novembre 2005 0:00
 

Firenze, 30 Novembre 2005. Acquistare un personal computer e vedersi costretto ad usare un sistema operativo Microsoft specifico? E' la realta' con cui quasi tutti hanno a che fare ogni giorno. E se si decide di installare un sistema operativo diverso, magari della stessa Microsoft o del tipo Linux o altri, quanto si e' pagato per questo sistema pre-installato non viene rimborsato; non solo, ma si corre il rischio di sentirsi dire che se si modifica questo assetto del pc, viene meno la garanzia.
Per evitare che continui questa palese violazione dei diritti dei consumatori, nonche' il reiterarsi di abuso di posizione dominante da parte di Microsoft e di quasi tutte le aziende produttrici di pc, abbiamo approntato una modulistica, che ognuno puo' usare per avanzare la propria richiesta di rimborso all'azienda produttrice del computer acquistato, nonche' uno schema se si fosse costretti a rivolgersi al giudice di pace per far valere i propri diritti:
clicca qui
Una iniziativa che tende a generalizzare e sostenere il piu' possibile quanto abbiamo gia' avviato nei giorni scorsi:
- una denuncia all'Autorita' Antitrust per abuso di posizione dominante sul mercato verso Microsoft e tutte le maggiori aziende che producono personal computer, perche' obbligano all'uso del sistema operativo Microsoft (clicca qui).
- una citazione in giudizio, presso il giudice di pace di Firenze, della Hewlett-Packard, per un caso specifico in cui l'azienda si e' rifiutata di rimborsare il dovuto (clicca qui).
Pubblicato in:
 
 
COMUNICATI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori