testata ADUC
TIM, ma cosa mi racconti?
Scarica e stampa il PDF
Articolo di Annapaola Laldi
18 settembre 2017 15:50
 
 E’ fresca fresca e non voglio lasciarla andare a male. Leggi: farmi venire la pigrizia di raccontare questa storiella.
Una settimana fa non riuscii più a connettermi a Internet col mio router, che avevo da parecchi anni.
Lì per lì entrai in agitazione, come mi succede sempre quando qualcosa non va come mi aspetto, e poi mi rivolsi al mio amico Pietro che mi consigliò di segnalare la cosa al 187, e solo dopo, eventualmente, di rivolgermi al mio computeraio di fiducia.
Così, il 12 settembre, nel primo pomeriggio, mi rivolsi al “187” per segnalare un guasto su Internet. Mi scrissi diligentemente il codice della pratica e mi accinsi ad aspettare il giorno dopo come comunicatomi dal risponditorre automatico.
Dopo neppure tre ore un SMS trionfalistico: disservizio risolto. Ma: se entro 24 ore riscontri ancora problemi contattaci al …
Tutta contenta riprovo a connettermi, e … zero assoluto. Paziento fino alla mattina, quando richiamo il 187. Questa volta parlo con un’operatrice, la quale mi comunica che non ci sono guasti sulla linea e che quindi si tratta di riconfigurare la rete interna. Io avanzo il dubbio che il problema sia il mio router, cosa che la signora nega decisamente. Dunque: riconfigurazione … E chi me la fa? Ma TIM, naturalmente. Per la modica cifra di 30 euro potrò usufruire del servizio di TIM, un tecnico che mi guiderà passo per passo alla riconfigurazione della mia rete.
E in men che non si dica mi arriva un altro SMS con le stesse informazioni.
A questo punto, spendere per spendere, chiamo il mio computeraio di fiducia e lui mi fa “macché riconfigurazione interna. Controlliamo se ti funziona il router”. Detto fatto, sull’ora di pranzo arriva, mi mette un router funzionante e si porta via il mio … che risulterà rotto.
E così, si arriva a poco fa, quando è venuto a installarmi il router appena comprato.
Ora va tutto alla perfezione.
Niente riconfigurazione, solo sostituzione router!
E mi chiedo: se avessi dato retta al consiglio di TIM, avrei speso 30 euro inutilmente. O no?
 
 
 
 
 
Pubblicato in:
 
 
ARTICOLI IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori