testata ADUC
 ITALIA - ITALIA - Approvate le 'nuove stelle' per gli alberghi: criteri piu' stringenti
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
19 settembre 2008 0:00
 
Sembra essere un vero e proprio punto di svolta l'approvazione, nell'ambito della Conferenza Stato-Regioni, del provvedimento che istituisce uno standard unico di classificazione alberghiera su tutto il territorio nazionale. Grazie al nuovo provvedimento, che da' il via libera al cosiddetto 'Italy stars & rating', da oggi ad esempio saranno fissati con una certa rigidita' i metri quadrati minimi che ogni albergo, a seconda delle stelle di cui si fregera', dovra' mettere a disposizione dei propri clienti. Stessa cosa per i servizi in stanza.
GLI ALBERGHI A 1, 2 E 3 STELLE
I nuovi parametri obbligatori per gli alberghi italiani prevedono, ad esempio, per le strutture a 1, 2 e 3 stelle una metratura minima di 8 metri quadrati per le camere singole, 14 per le doppie e, per ogni letto aggiuntivo, una superficie ulteriore di 6 metri quadrati. Il bagno privato, che nei 3 stelle e' d'obbligo in tutte le camere (nell'80% delle camere per i 2 stelle), deve avere una superficie di almeno 3 metri quadrati. I 3 stelle devono, inoltre, garantire il televisore in tutte le camere e cassetta di sicurezza in almeno il 50%.
In tutte queste categorie di alberghi, il servizio di pulizia delle camere deve essere garantito una volta al giorno, il ricevimento e trasporto bagagli assicurato 12 ore su 24 (16 ore su 24 per i 3 stelle) e le strutture ricettive si devono dotare anche di personale che parli almeno una lingua straniera. I 3 stelle prevedono poi il servizio bar nelle camere 12 ore su 24 e accesso internet riservato ai clienti.
Ora spettera' alle Regioni e alle Province Autonome dare applicazione a questo provvedimento, tenendo anche conto delle particolari esigenze a cui bisognera' far fronte in questa o quella parte del territorio. Ma sui parametri specifici di ciascuna categoria - metratura minima delle camere e degli spazi comuni e servizi offerti - non vi potranno piu' essere sostanziali deroghe. Il che vuol dire che il cliente, una volta scelta la categoria di albergo- la famosa classificazione delle stelle - potra' sapere, in anticipo e con il massimo dettaglio, quali siano i servizi offerti e a cui ha diritto.

GLI ALBERGHI A 4 E 5 STELLE
Per gli alberghi a 4 e 5 stelle i nuovi parametri nazionali di classificazione definiscono, tra l'altro, una metratura minima di 9 metri quadrati per la camera singola e 15 per la doppia (14 per i 4 stelle), a cui si sommano 6 metri ulteriori per ogni letto aggiuntivo e 5 metri quadrati per il bagno privato (4 metri per i 4 stelle). Ogni camera deve essere dotata di Tv satellitare, connessione ad internet, cassetta di sicurezza, accappatoio da bagno a persona, oggettistica e materiale d'uso per l'igiene personale, asciugacapelli e, per i soli 5 stelle, misure atte a ridurre i rumori. Il servizio di pulizia e cambio biancheria da camera e da bagno e' previsto quotidianamente. Il ricevimento e' a disposizione 24 ore su 24 (16 ore su 24 per i 4 stelle) con personale in grado di parlare 3 lingue straniere (2 per i 4 stelle). Tra i servizi previsti per queste categorie di albergo vi e' il parcheggio 24 ore su 24 (dalle 8.00 alle 22.00 per i 4 stelle), sala e area riservata per le riunioni, servizio bar reso nelle camere 24 ore su 24 (16 ore su 24 per i 4 stelle), aria condizionata nei locali comuni e regolabile dal cliente nelle camere.
Pubblicato in:
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori