testata ADUC
 MALTA - MALTA - Cannabis ricreativa e autocoltivazione. Primo ministro per legalizzazione
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
19 febbraio 2021 14:28
 
Il governo di Malta intende l'"uso responsabile" della marijuana. Il primo ministro Robert Abela si è impegnato a presentare un progetto di legge alla fine della consultazione in corso. "La riforma propone l'eliminazione degli arresti sulla cannabis per uso personale", ha detto l'ufficio del primo ministro. “Considerando il possesso a livelli ragionevoli, i consumatori eviteranno procedimenti legali. Il governo sta anche valutando di consentire la coltivazione di un piccolo numero di piante esclusivamente per uso personale". “Le funzioni del Tribunale per le droghe devono essere riviste e migliorate. Il fumo in pubblico rimarrà proibito", ed ha aggiunto che “il governo è impegnato in una discussione aperta con tutte le parti interessate per la migliore legge possibile".

Queste dichiarazioni arrivano pochi giorni dopo l'arresto di due adolescenti che fumavano erba in una stanza d'albergo il giorno di San Valentino. L'arresto ha suscitato indignazione e richieste da tutte le parti, tra cui l'eurodeputata Roberta Metsola e il ministro degli Interni Byron Camilleri, perché le leggi cambino e le risorse della polizia vengano utilizzate meglio.
Malta ha già legalizzato la cannabis per uso medico.

(da Lovin Malta del 18/02/2021)
 
CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA
Pubblicato in:
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori